Riflettendo

Iniziando un nuovo lavoro mi aspettavo di avere un po’ più argomenti di conversazione o di riflessione. In realtà, quando sono molto stanca non sono nemmeno monotematica ma proprio spenta.

Potrei parlare del rispetto verso l’altro, della delicatezza che si dovrebbe utilizzare con determinate categorie di persone, del fatto che senza amore certi tipi di lavoro non si dovrebbero proprio fare.

Invece il cervello mi si è rattrappito e così mi sembra di non riuscire a scrivere niente di buono.

Mi chiedo se, col tempo, ci si possa abituare ad una situazione del genere o se non si rimanga, in una certa misura, per sempre spenti.

So che, in queste ultime due settimane, il mio blog non ha brillato per contenuti. Ero determinata a non lasciarmi scappare nemmeno un giorno e, finora, ci sono riuscita.

Questa storia di mantenere un post al giorno è più una sfida con me stessa e con la mia naturale incostanza, alcuni di voi lo avranno capito. Ho sempre avuto la tendenza a mollare alla prima difficoltà, anche le cose che mi rendono felice: mollo la dieta appena arriva un po’ di stress, mollo il blog appena sono un po’ stanca, mollo la stesura dei miei libri alla prima distrazione…

Mollo e mi giustifico. Così non vado da nessuna parte, di certo non arrivo dove vorrei arrivare da una vita.

E allora mi domando perché mi agita così tanto, adesso, cercare un lavoro alternativo a questo che proprio mi fa sentire a disagio.

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. Non so dirti perché, ma credo che tanti cambiamenti di certo non rasserenino.

    Comunque, riguardo al blog, se mi permetti un consiglio, ti dico la mia esperienza: meglio scrivere sempre, tutti i giorni, ma per te. Se poi quello che scrivi non ti soddisfa, evita di pubblicarlo, ma intanto hai scritto. Penso sia meglio pubblicare meno spesso, ma con contenuti che ti soddisfano pienamente, piuttosto che quotidianamente, ma col rischio di vedere articoli che non ti rispecchiano (collegandosi all’attuale, come immagine)

    "Mi piace"

  2. È una fase di adattamento. Resisti.

    "Mi piace"

  3. Evaporata ha detto:

    Scrivere, talvolta, è necessario. Il blog è la tua casa, puoi decidere di tenere le finestre chiuse o aperte. 😘

    "Mi piace"

  4. Qualunque cosa tu decida di fare, noi siamo qui a leggerti 🙂

    "Mi piace"

  5. Walter Carrettoni ha detto:

    Ho appena iniziato a seguirti… Non mi mollare…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.